Vai ai contenuti

Menu principale:

 

Gabriele Pedrazzi detto Gaby, Ingegnere e in pensione. Nato a Cadro il 22 gennaio 1938.
Tutt'ora domiciliato in questo paese.
Da sempre vado in bicicletta che è
il mio secondo grande amore.
Sono pure l'organizzatore di questi viaggi

Gabriele Gottardi detto Gabri, orologiaio con la O maiuscola e in pensione
Per lui la misura del tempo meccanica non ha più segreti. Nato a Caslano il 30 giugno 1940
Domiciliato in Via Vedreggio 21 a Pregassona.
Sincero, disponibile sportivo nato anche a livello nazionale.
Con Gabri sono legato da profonda e sincera amicizia. Il compagno ideale per questo tipo di vacanza di movimento.


 
 

Presentazione

Eravamo tre amici al bar.......
Siccome al bar ci andiamo raramente ma preferiamo andare in bicicletta, una sera a cena, è nata l'idea di fare il giro della Corsica
L'idea piacque anche a Gabriele, cosi iniziai a organizzare (per modo di dire) il nostro viaggio.
La nostra storia potrebbe iniziare cosi, ma anche, almeno per il sottoscritto, vedere altri posti in bicicletta. Un po stufo delle solite strade, da tempo mi girava per la testa l'idea di fare un viaggio. Ovviamente in MTB in quanto la prerogativa era l'assoluta indipendenza.
La peculiarità dei nostri viaggi è l'indipendenza. Niente seguito, niente ammiraglie o quant'altro. Unicamente le nostre fedeli "Merida" e la voglia, la nostra gioia di andare in bicicletta. Questo ti fà superare tutte le difficoltà e le fatiche perchè pedalare in salita trascinando tra bici e bagaglio una ventina di Kg. non è proprio un gioco da ragazzi visto che oramai ragazzi non lo siamo più. Nello spirito e la volontà, non sorpresi più di quel tanto, siamo presenti. In fatti il non più giovane fisico risponde bene anche a queste fatiche e riesce a smaltire pure quelle accumulate con relativa facilità. L'alimentazione, carboidrati a mezzogiorno e pesce alla sera, poca carne qualche buona birra e un buon bicchiere di vino.
Essendo tutti e tre in pensione (quasi) e il nostro datore di lavoro non ci à imposto nessun limite per portare a termine la nostra avventura, faccio un programma di dodici tappe di cui un paio piuttosto toste.
Tappe, che in pratica saranno giornalmente rivoluzionate, a seconda delle condizioni nostre e del tempo.
Dopo il giro della Corsica e considerato la positiva esperienza e anche per tener fede al nostro detto "non mollare mai" ma anche su suggerimento di Raffaele, proposi il Camino de Santiago de Compostela, la parte chiamata il Camino Frances. Nessuno esitò un istante e nel settembre del 2006 tutti e tre ci troviamo a St. Jean Pied de Port per iniziare la nostra seconda avventura. Dopo un pausa nel 2007 dovuta a miei problemi fisici eccoci pronti per un nuovo viaggio. Conoscevo la Croazia via mare (si sono anche un velista) mi son detto vuoi vedere che è altrettanto bella via terra.
L'Istria, il Quarnaro la costa della Dalmazia perché no. L'altro Gabriele (si perchè di Gabriele siamo in due, il sottoscritto e il Gabri), finalmente anche lui in pensione, fece un cenno affermativo. Il 15 giugno 2008 ci troviamo entrambi a Trieste dove ha inizio il nostro terzo viaggio. Raffaele si è dato alla barca e naviga sui canali Francesi.
Nel 2009 il viaggio iniziato era Innsbruck - Bratislava lungo le piste ciclabili dell'Inn e del Danubio. Viaggio purtroppo interrotto causa le forti pioggie.
Nel 2010, il sottscrtitto, Gabri e Martino, ci troviamo sui canali della Borgogna e le zone della Côte d'Or patria del rinomato vino.
Quest'anno ho finalmente potuto realizzare  il mio sogno di andare in bicicletta da Cadro a Barcellona.

Di seguito troverete tutti i dettagli dei viaggi.
Gabriele

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu